NOSTRO PATRIMONIO MONDIALE

Vivafirenze.it ha avviato una stretta collaborazione con il Referente per il Centro Storico di Firenze Patrimonio dell'Umanità per definire assieme progetti di comunicazione, sostegno e valorizzazione del patrimonio meno noto e visitato della nostra città. In tal senso uno degli obiettivi è quello di creare degli strumenti per favorire una visita più consapevole e attiva da parte dei viaggiatori, con strumenti anche interattivi e dinamici.

“ il Portale Vivafirenze.it è uno strumento a supporto del visitatore che vuole fare una esperienza di maggiore qualità per comprendere sempre in maniera più approfondita i valori del Dialogo Culturale legati a un patrimonio riconosciuto a livello internazionale come di 'tutta l'umanità' e deve trovare sostegno da parte di coloro che sono chiamati a tutelare, conservare e valorizzare l'unico bene non delocalizzabile del nostro paese.”  
Carlo Francini Referente Centro Storico Patrimonio Mondiale Unesco del Comune di Firenze

Vivafirenze.it collabora e sostiene il Centro Storico di Firenze Patrimonio dell'Umanità per una sua migliore conoscenza e fruizione per viaggiatori sempre più informati e consapevoli.


Sapevate che:

II Centro Storico di Firenze, racchiuso all’interno della cerchia dei viali tracciati sulle vecchie mura medievali, è stato iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale nel 1982 durante la sesta sessione del comitato Patrimonio Mondiale UNESCO secondo le seguenti motivazioni dell’ICOMOS:

realizzazione artistica unica nel suo genere, un capolavoro d’opera, il risultato di una continua creazione protrattasi per oltre sei secoli ” (Criterio I) in grado di esercitare “una influenza predominante sullo sviluppo architettonico e delle arti monumentali prima in Italia e poi in Europa ” (Criterio II) il Centro Storico di Firenze conserva ancora “antiche strade intatte, palazzi fortificati (...) logge, fontane, un meraviglioso ponte risalente al quattordicesimo secolo ” (Criterio III), raggiunse un “potere economico e politico in Europa tra il quattordicesimo ed il diciassettesimo secolo” (Criterio IV) e fu coinvolto “in eventi di importanza internazionale. Nell’ambiente dell’Accademia neoplatonica si sviluppò il concetto di Rinascimento ” (Criterio VI).

La volontà di conservare e valorizzare l’immenso patrimonio della città ha portato alla creazione all’interno della Direzione Cultura del Comune di Firenze di un’apposita struttura, l’Ufficio Centro Storico Patrimonio Mondiale UNESCO, ed alla redazione ed implementazione del Piano di Gestione.

Uno degli obiettivi è quello di creare degli strumenti per favorire una visita più consapevole e attiva da parte dei viaggiatori, con strumenti anche interattivi e dinamici. Eccone alcuni: